venerdì 1 dicembre 2017

FUNGHI, CRUDI O COTTI, CHE BONTA'!


Fumanti risotti, appetitose tagliatelle, accompagnati con la polenta o come sfizioso contorno per la carne, i funghi si prestano a mille ricette. Oggi vi invitiamo a riscoprirli in modo diverso, al fine di valorizzare le loro importanti proprietà nutrizionali oltre che... per portare in tavola fantasia ed allegria.
INSALATA INVERNALE DI CHAMPIGNON: li avete mai provati crudi? Dopo averli ripuliti dalla terra e lavati, lasciateli marinare in un piatto per una mezz'ora con un po' di olio extravergine di oliva e il succo di un limone. Aggiungete anche i carciofi tagliati sottili sottili. Scolateli dalla marinatura e serviteli insieme a delle olive e a delle scaglie di mandorle e conditeli con prezzemolo tritato, limone e un filo di olio extravergine di oliva!
ZUPPA DI PORCINI, ZUCCA E CASTAGNE: pochi e semplici ingredienti da bollire e frullare insieme per un piatto riscaldante e nutriente. Decidete voi le quantità a seconda desiderate sentire di più il sapore dei funghi, il tocco dolce della zucca o l'aroma sfizioso delle castagne. Da servire con un filo di olio extravergine!
Foto di Tiziana La Rocca
Sapete quali proprietà nutrizionali hanno i funghi?
Ve li sveliamo subito … sono a basso apporto calorico essendo composti prevalentemente da acqua quindi sazianti, contengono minerali come potassio, fosforo, selenio, rame, ferro, calcio, zinco, magnesio e vitamine del gruppo B quali B1, B2, B3 e B5, proteine vegetali, aminoacidi e tante fibre.
Considerati antibiotici naturali già nell'Antico Oriente sono interessanti per rinforzare il sistema immunitario e particolarmente con l'arrivo della stagione fredda sono ottimi per tutta la famiglia.
La natura ci regala sempre alimenti per la salute … Ippocrate, padre della Medicina, affermava: "Lascia che il cibo sia la tua medicina."
Non ci rimane che augurarvi … Buon appetito.
Isabella e Tiziana

venerdì 17 novembre 2017

SONO LORO I PROTAGONISTI DEL BOSCO #NaturalmenteconNoi

I funghi! Dai famosi porcini ai saporiti chiodini, dai prelibati ovuli ai polposi orecchioni. Ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le ricette e certo non possono mancare sulle nostre tavole.
La cosa più importante è accertarsi della provenienza, che sia locale e sicura, per garantirci un prodotto fresco.

Noi siamo andate per voi alla frutteria da Daniele di via Rotterdam a Roma, sicure di trovare un esperto in grado di svelarci alcuni segreti sui loro porcini appena raccolti nei boschi di castagno di Velletri.... sì, perchè lo sapevate che la qualità e il sapore dei funghi cambia in base all'altitudine e al tipo di sottobosco?

...E la prossima settimana una ricetta, proprietà, benefici e curiosità sui funghi, Naturalmente con Noi vi accompagna nel viaggio alla riscoperta del cibo.
Isabella e Tiziana

domenica 12 novembre 2017

FRITTELLE (Mimmo Mazzei)

Nella pagina Cucina Povera Regionale la ricetta: "FRITTELLE" di Mimmo Mazzei

Foto di Mimmo Mazzei

Queste frittelle hanno il pregio di essere facili, veloci e molto gustose (croccanti fuori e tenere dentro).
Fate una pastella con un uovo, mezzo bicchiere scarso di birra, altrettanto di acqua fredda, un pizzico di zenzero in polvere se vi piace, e farina, fino ad ottenere una pastella abbastanza lenta, mollacchiosa.
Se avete tempo fatela riposare un pò in frigo, se no, fà lo stesso.
Tagliate alla julienne quello che avete a portata di mano: patata, zucchina, carota, anche poche verdure cotte, ...
Miscelatele nella pastella. Prendete cucchiaiate di impasto e aiutandovi con un altro cucchiaio fatele scivolare in olio ben caldo.
 
Provate e fateci sapere.
Mimmo Mazzei

martedì 31 ottobre 2017

ZUCCHE… AD HALLOWEEN!

Naturalmente con Noi - dr.ssa Isabella Vendrame e dr.ssa Tiziana La Rocca

E' proprio in questi giorni che LA NATURA ci regala un ortaggio meraviglioso e ricco di virtù. La sua polpa colorata ricca di betacarotene e vitamina C ed i suoi semi contenenti zinco ed acidi grassi polinsaturi rinforzando il sistema immunitario proteggono l'organismo durante il periodo invernale.
La zucca si presta in diverse ricette in cucina e grazie a ingredienti magici è una ottima scelta per una sana e corretta alimentazione. Gli ingredienti magici da abbinare alla zucca sono tanti... miele, cannella, curcuma, legumi, patate, carote, agrumi, castagne, mele, mandorle... ingredienti sani e gustosi che valorizzano piatti sia dolci che salati da cucinare preferibilmente al forno o al vapore.
Le zucche…ad Halloween…e non solo!
Halloween è una festività celebrata la notte del 31 ottobre e deriva dalla cultura celtica secondo la quale il primo novembre corrispondeva alla fine dell'estate e all'inizio della stagione fredda e tenebrosa.
L'usanza di utilizzare le zucche come simbolo rappresentativo di questa festività, ha origine dalla leggenda di Jack-o-lantern, la quale narra che un uomo di nome Jack riuscì ad ingannare il diavolo nella notte di Ognissanti costringendolo a non tentare mai più la sua anima. Quando Jack morì, però, gli venne impedito sia di entrare in paradiso a causa della sua vita dissoluta, sia di entrare all'inferno poiché aveva ingannato il diavolo. Dato che questo costrinse la sua anima a vagare eternamente nel nulla, il diavolo gli diede un tizzone infuocato per illuminare il suo cammino senza meta nella tenebra più buia. Jack per cercare di non far spegnere la fiamma, scavò un cavolo rapa e ve la mise all'interno, a mo' di lanterna. Successivamente, arrivati in America, gli irlandesi si resero conto che le zucche erano più grosse, più morbide e quindi più facili da intagliare: per questo la zucca è attualmente il tipico simbolo di Halloween ed è l'ingrediente di numerose ricette gustose da preparare per il piacere del palato in questa notte di festa.
E al risveglio, dopo questa notte così speciale, la magia può continuare… e anziché cornetti, merendine o gli avanzi dei dolci della serata… preparate il nostro PLUMCAKE ALLA ZUCCA…leggero e digeribile poiché realizzato con farine naturalmente senza glutine e con lievito naturale, senza burro e derivati dal latte, senza uova, pochi zuccheri… e… tante fibre e vitamine, proteine vegetali, sali minerali: ferro, potassio, zinco, magnesio, fosforo… semplicemente adatto a tutti, naturalmente goloso!
Ricetta plumcake alla zucca
  • 200 gr farina di grano saraceno
  • 50 gr amido di mais
  • ½ bustina di lievito a base di bicarbonato e cremor tartaro
  • 1 cucchiaio di miele di acacia o millefiori
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 cucchiai di semi di zucca
  • 250 gr di zucca
  • 50 ml olio di mais o riso
  • 150 ml circa di acqua
Cuocere al vapore la zucca e poi ridurla in purea con una forchetta. Mescolare insieme la farina di grano saraceno con l'amido, il miele, il lievito naturale, la cannella, un cucchiaio di semi di zucca. Aggiungere la purea, l'olio e l'acqua. Se l'impasto risulta troppo secco, aggiungere ancora un po' di acqua, fino ad ottenere un impasto morbido. Disporre sullo stampo da plumcake, decorare con i semi di zucca avanzati. Cuocere in forno per circa 20 minuti a 180 gradi.
Foto delle zucche presso Frutteria Daniele, via Rotterdam Roma
 
Isabella e Tiziana

sabato 28 ottobre 2017

NATURALMENTE CON NOI

Carissimi lettori,
una nuova pagina "NATURALMENTE CON NOI" arricchisce il blog work in progress.
Cosa succede quando in un negozio di frutta e verdura si incontrano una attenta dottoressa omeopata e omotossicologa e una creativa psicologa, scrittrice e food coach?
Una allegra esplosione di idee, certo, ma anche di colori e di sapori!

Isabella Vendrame e Tiziana La Rocca c/o Frutteria Daniele via Rotterdam, Roma
Tiziana e Isabella vi condurranno alla scoperta e riscoperta dei prodotti della natura, stagionali e a Km 0, visti con gli occhi di chi li sceglie, li consiglia ai propri pazienti e li porta in tavola ogni giorno con gusto, per sentirsi bene.
Proprietà nutrizionali, consigli su cottura ed abbinamenti, curiosità e ricette per far entrare la natura in ogni cucina.
Un viaggio emozionante verso nuove mete, da iniziare… NATURALMENTE CON NOI!


Dr.ssa  Isabella Vendrame - psicologa, food coach, scrittrice, attrice
Foto di Isabella Vendrame

Fin da piccola sognavo il palcoscenico e visto che sono sempre stata convinta che i sogni si possono realizzare, basta crederci e studiare, mi sono diplomata all'accademia del Teatro Stabile del Veneto. Ho studiato con importanti maestri della scena nazionale ed internazionale. Sul palcoscenico ci sono salita e anche sui set cinematografici e televisivi. Ho condotto talk dedicati al benessere e all'alimentazione naturale e una trasmissione per bambini dedicata alle favole, diventata, in seguito, un programma tv per Sky e rubrica radiofonica su Radio Bimbo.
Ma sono anche Psicologa e appassionata di alimentazione naturale, soprattutto da quando ho scoperto di essere intollerante al glutine (e non solo!) e così ho deciso di dare una svolta gustosa alla mia vita prendendo la penna in mano e iniziando a scrivere libri senza glutine e di educazione alimentare per bambini ed adulti, per aiutarli a scoprire un nuovo modo di mangiare con piacere ed allegria senza mai sentirsi diversi, ma solo più speciali!


Dr.ssa  Tiziana La Rocca
- Medico Chirurgo Omeopata Omotossicola

Foto di Tiziana La Rocca

Ritengo l'empatia ed il sorriso qualità fondamentali nella vita e in particolare nella professione di medico, qualità che personalmente per carattere e per convinzione applico sia nella mia professione che nelle relazioni familiari e sociali. L'empatia rappresenta una qualità necessaria al rapporto medico/paziente, genitore/figli, insegnante/alunni al fine di creare un rapporto di fiducia, stima, positività ed ascolto reciproco.

Sono medico chirurgo, omeopata, omotossicologa, esperto del metodo TCM-CAO e TCM-CAD, docente A.M.I.O.T. progetto "Natura che Cura", blogger; svolgo l'attività di libero professionista a Roma ed ho indirizzato il mio iter formativo e professionale sulla relazione psiche - corpo e sulla capacità di ascolto empatico sia nella mia attività ambulatoriale che nelle iniziative aventi come fine la prevenzione primaria, i corretti stili di vita e le scelte nutrizionali salutari. Una corretta alimentazione attenta e consapevole fa sicuramente una notevole differenza che in termini di salute fornisce la quantità di nutrienti che corrispondono al fabbisogno quotidiano indispensabile.

Isabella e Tiziana

domenica 22 ottobre 2017

Evento: SANITA' ELETTRONICA E PROCESSI DIGITALI NEL SETTORE DELLA SALUTE

Con piacere ed interesse professionale ho partecipato all'evento di AIDR "SANITA' ELETTRONICA E PROCESSI DIGITALI NEL SETTORE DELLA SALUTE" che si é svolto, mercoledì 11 ottobre 2017, nella bellissima e storica Sala della Lupa - Camera dei Deputati Piazza Montecitorio - Roma.
Una sede istituzionale teatro di grandi eventi parlamentari che hanno segnato la storia del ns. Paese.

Locandina dell'evento

Gli interventi come sempre sono stati molto chiari e di qualità, in sintesi hanno evidenziato come la tecnologia digitale offra ottime soluzioni in generale quindi anche nell'ambito della Sanità.
Ma così come negli altri settori anche nella SANITA' perchè il digitale possa venire impiegato in modo efficiente ed efficace necessita il soddisfacimento di due prerequisiti ineludibili:
  • ottimizzazione dei processi lavorativi - BPR Business Process Reengineering;
  • ottimizzazione dell'uso della carta - Dematerializzazione (Paperless) 

domenica 8 ottobre 2017

PISANTONELLI O TUNNINA CON LA CIPUDDATA (Mimmo Mazzei)

Nella pagina Cucina Povera Regionale la ricetta "Pisantonelli o Tunnina con la cipuddata" di Mimmo Mazzei,
ricetta tradizionale siciliana di pesce.

Foto di Mimmo Mazzei


Questo piatto è la dimostrazione di come un insieme di cose pesanti, in perfetto equilibrio tra loro, possano diventare leggere.
I pisantonelli sono dei pesci azzurri, molto simili a dei piccoli tonni, ma non sono piccoli perchè neonati, non diventano enormi come i tonni, dunque mangiarli delle dimensioni della foto è legalmente e moralmente corretto.
La "tunnina", in alternativa, sono tocchi di tonno.
 
Pulite i pesci, infarinateli bene (mettete in una scodella la farina, poi i pesci puliti e scuotete e fateli ballare per un pò); friggeteli in abbondante e ben caldo olio, anche di semi.
Cotti, sgocciotaleli e sciugateli su carta.
Buttate l'olio di frittura, lavate la padella, friggete in buon olio di oliva (circa una tazzina da caffè) una grossa cipolla di tropea affettata per lungo (per circa 750gr. di pesce).
Attenzione: la cipolla va soffritta a fuoco moderato e con la padella coperta. La cipolla non deve dorare, nè tantomeno bruciacchiare, solo cuocere e ammosciare.
Quando la cipolla è cotta, levare il coperchio e versare un mezzo bicchiere scarso di ottimo aceto rosso e sfumare a fuoco più vivace.
Disporre i pesci fritti sul piatto da portata, cospargerli e inframezzarli con foglie di menta fresca.
Versare sopra l'intero contenuto della padella con la cipolla e servire.
 
Si conservano bene anche per il giorno dopo, in frigo.
Non fate caso a ... è fritto, c'è anche la cipolla ...
Mangiatelo e poi raccontatemi la leggerezza di questa delizia.

Mimmo Mazzei